Apple Pie – semplicità, profumo di casa e golosità

L’autunno è sicuramente una delle mie stagioni preferite: il paesaggio si trasforma, le foglie si tingono di un rosso vivo, tutto pare rallentare. L’autunno rispecchia la monotonia di fine settembre, quando l’estate ormai è un ricordo e cresce in me il desiderio di ricercare, scoprire, conoscere. Significa anche ritrovare quelle abitudini dimenticate, lasciate da parte, come mamma che mi prepara colazione, la vestaglia che protegge dal freddo mattutino, le scale della scuola, vedere quasi ogni giorno i miei compagni e ricordarsi che, dopo tutto, il liceo non è così male.

L’autunno è colore, calore: zucca, carote, mele e spezie, capaci di scaldare anche la più gelida giornata di ottobre. Adoro il profumo di cannella che si sprigiona nell’aria non appena apro il barattolino, per non parlare dell’aroma inconfondibile della noce moscata o, ancora, il profumo dello zenzero.

Oggi condivido con te un dolce che racchiude tutto ciò che più amo dell’autunno: l’ Apple Pie.

Speziato, rustico, avvolgente: il connubio perfetto fra semplicità, profumo di casa e golosità.

 

 

 

Una base rustica e friabilissima, un ripieno quasi cremoso e speziato, il tutto accompagnato da una pallina di gelato alla crema.

Questo è l’autunno, questo è l’Apple Pie.

 

 

INGREDIENTI:

Per la frolla:

  • 50 g farina integrale macinata finissima
  • 20 g farina d’avena
  • 280 g farina 00
  • 230 g burro freddissimo, tagliato a pezzettoni
  • circa 100 g acqua freddissima
  • 1 pizzico di sale
  • 50 g zucchero semolato

Per il ripieno:

  • 1 kg di mele
  • il succo di 1 limone piccolo
  • 120 g zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di pasta di vaniglia (o i semini di una bacca)
  • spezie ( 1 cucchiaino di cannella, un pizzico di noce moscata, un pizzico di zenzero in polvere, un pizzico di chiodi di garofano in polvere)
  • la scorza di mezzo limone
  • pizzico di sale
  • 25 g  farina 00

Per spennellare:

  • 1 uovo intero
  • zucchero di canna q.b. per guarnire

METODO:

  1. come prima cosa, prepara il ripieno: pela le mele, tagliale in quarti, rimuovi il torsolo e ricava poi delle fettine di circa 0,5 cm. In una ciotola, unisci tutti gli ingredienti del ripieno ad eccezione della farina e mescola per bene con le mani. Copri la ciotola con pellicola e ponila in frigo a marinare per circa 2-3 ore (puoi anche farlo la sera prima). Dopo il tempo di riposo, noterai che le mele hanno tirato fuori tutti i loro succhi: a questo punto, scola le fettine all’interno di un colapasta posizionato sopra ad un pentolino, così da ricavarne i succhi. Poni poi il pentolino nel quale è raccolta la bagna delle mele sul fuoco medio e lascia cuocere sino a quando questo liquido assume la consistenza di uno sciroppo (circa 3-5 min.). In una ciotola, combina quindi lo sciroppo, le fettine di mela e la farina. Mescola e lascia da parte.
  2. procedi dunque con la frolla: in una terrina unisci le farine, il sale e lo zucchero. Taglia poi il burro freddissimo a pezzettoni e uniscilo alle polveri. Con la punta delle dita, schiaccia il burro nella farina, ottenendo così un composto sabbioso, ma con ancora dei pezzetti di burro leggermente più grandi. Aggiungi poi l’acqua, poco per volta e, usando una forchetta o le dita, incorpora il liquido nel composto di farina e burro finché non ottieni grandi briciole. Mi raccomando, aggiungi l’acqua poca per volta: infatti, potresti necessitarne un pochino di più o un po’ di meno. Aggiungine sino a quando, prendendo un po’ di impasto e schiacciandolo nel pugno della mano, vedi che questi non si sfalda. A questo punto, impasta il composto utilizzando il palmo della mano e, non appena ottieni un impasto liscio e compatto, dividilo in 2 parti uguali e avvolgile nella pellicola trasparente. Riponile poi in frigo a compattare per almeno 1 ora. Fai attenzione a non lavorare eccessivamente il composto, altrimenti il burro inizierà a sciogliersi.
  3. una volta terminato il tempo di riposo, stendi il primo disco di pasta ad uno spessore di circa 3 mm. (mantieni l’altro disco in frigorifero). Avvolgilo dunque intorno al matterello e adagialo poi sullo stampo da apple pie (vedi nota a fine ricetta). Assicurati poi di far aderire bene l’impasto ai bordi dello stampo e taglia poi la pasta in eccesso, facendo attenzione però a lasciare qualche centimetro di eccedenza. Rimbocca quest’ultima sotto il bordo, così da renderlo più spesso. Pizzicalo poi tra indice e pollice esternamente e ripeti l’operazione anche dall’interno, così da ottenere bordi ben delineati. Dopo di che, stendi anche il secondo disco di pasta sempre ad uno spessore di 3mm. Ricava poi delle strisce (io di diversa larghezza) oppure, utilizzando dei coppapasta, crea dei cuoricini e altre decorazioni. Riempi poi il guscio con il ripieno e disponici poi sopra le strisce di pasta, creando la decorazione che più ti piace. Spennella la superficie del Pie con un uovo sbattuto e cospargi con dello zucchero di canna. Poni poi la crostata nel frigo per circa 30 min. a rassodare.
  4. nel frattempo, preriscalda il forno in modalità statica a 220°C con una placca da forno già all’interno, assicurandoti di posizionarla nella parte più bassa. Quando il Pie avrà riposato e il forno sarà caldo, posiziona la torta sulla placca ormai rovente e cuoci per circa 20 min. Abbassa poi la temperatura del forno a 190°C e prosegui la cottura per altri 20-25 min., o sino a quando il pie è ben dorato ed il ripieno inizia a “sobbollire”. Se durante la cottura i bordi dovessero scurirsi troppo, coprili con delle strisce di carta alluminio. Una volta cotta, lasciala raffreddare completamente prima di tagliarla. Servi poi una fetta di questa deliziosa Apple Pie con una pallina di gelato alla crema.

Consigli:

  1. io ho utilizzato diversi tipi di farina, poiché amo il tocco “rustico” che donano alla frolla. Se non le riesci a trovare o non le hai in casa, sostituisci pure la stessa quantità con della semplice farina 00. Ti consiglio comunque di utilizzare un piccola percentuale di farina integrale macinata finissima.
  2.  per preparare la frolla, puoi utilizzare il metodo tradizionale (ovvero quello che ho spiegato nella ricetta) oppure utilizzare quello descritto in questo video: io ho utilizzato quest’ultimo, il quale ti permetterà di ottenere una pasta super friabile, simile ad una pasta sfoglia.
  3. se preferisci, puoi preparare sia la frolla sia il ripieno il giorno prima. Assicurati però di ridurre i succhi delle mele e di aggiungere la farina solo poco prima di farcire il Pie, non la sera prima. Nella preparazione ti consiglio di procedere così: come prima cosa, dedicati al ripieno (non aggiungere però la farina). Mentre questi riposa, prepara la frolla: in questo modo, entrambi saranno pronti più o meno nello stesso momento: Riduci poi i succhi delle mele e completa la preparazione del ripieno. Infine, stendi la pasta e decora il Pie.
  4. io ho utilizzato una combinazione di mele: per la maggior parte le Golden e poi un paio di Stark Delicious. Ti consiglio di usare mele adatte alla cottura in forno come, oltre alle Golden e le Stark, la Granny Smith o ancora la Renetta.
  5. esistono dei veri e propri stampi per i Pie: io l’ho acquistato in America, ma lo trovi facilmente online o negli store di attrezzatura per cucina. Ecco il link per acquistarlo: https://www.amazon.it/Stampo-per-Apple-Pie-Wilton/dp/B000GD8MRY . Ti consiglio di scegliere uno stampo di colore grigio scuro, in quanto condurrà meglio il calore, ottenendo così un Pie perfettamente cotto. Se, invece, non l’hai, puoi comunque utilizzare una teglia dai bordi bassi.

 

 

Come puoi vedere, seguendo il procedimento illustrato nel video (vedi consigli) si ottengono delle stratificazioni simili a quelle della pasta sfoglia.

 

 

 

 

 

 

 

Puoi vedere quanto il ripieno risulti cremoso e la base super friabile e perfettamente cotta.

 

 

 

 

E tu? Cosa ami di più dell’autunno?

Questa è la mia versione dell’Apple Pie, aspetto la tua.

XOXO Cooker Girl.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment