Chocolate chip cookies – storia di un viaggio oltreoceano

Partiamo dal presupposto che a me possono togliere tutto, tranne i dolci. Non riesco davvero a resistere alle torte soffici come una nuvola, alle crostate farcite con creme o marmellate e ai biscotti, i miei preferiti.

Per trovare i biscotti più buoni del mondo, però, ho dovuto viaggiare oltre oceano, fino alle coste americane. Ed è fra le Avenues Newyorkesi che ho assaggiato i chocolate chip cookies: dischetti burrosi e zuccherini, tempestati da gocce di cioccolato, morbidi al centro, ma croccanti ai bordi.

Una volta tornata a casa, tra i ricordi più belli della Grande Mela v’erano sicuramente quei biscotti deliziosi, “chewy” al punto giusto, dal retrogusto di caramello, la cui dolcezza viene contrastata dalle pepite di cioccolato fondente. Ho iniziato così a consultare decine di blog americani per trovare la giusta combinazione fra zucchero bianco e di canna, la perfetta quantità di lievito e di ingredienti secchi. A tutto ciò è seguita una serie infinita di prove, cambiamenti ed aggiustamenti che, finalmente, mi hanno portata ad avere la ricetta perfetta per dei chocolate chip cookies davvero, davvero unici.

Sono semplicissimi da preparare e, inoltre, presentati avvolti in un filo di spago e adagiati poi in una scatoletta, si trasformano nel regalo più dolce e irresistibile del mondo.

 

Processed with VSCO with hb2 preset

 

Durante la cottura, un dolce aroma di caramello e cioccolato inizierà a diffondersi nella tua cucina: in quell’istante, chiudi gli occhi ed immagina di camminare tra le vie tranquille di Greenwich Village, circondata da palazzi color mattone e scale antincendio. Tutto di un tratto, inizi a sentire un profumino irresistibile che giunge da una piccola bakery di quartiere; lo stesso profumino che si sta sprigionando ora, nella tua cucina.

 

INGREIDIENTI: 

  • 200 g  burro
  • 130 g  light brown sugar o zucchero di canna grezzo
  • 130 g  zucchero semolato
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo
  • 300 g  farina 00
  • 20 g  amido di mais / maizena
  • 1/4 cucchiaino  sale o, meglio, fleur de sel
  • 1 cucchiaino  bicarbonato
  • 170- 200 g  gocce / pepite di cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino abbondante  estratto di vaniglia

 

Puoi vedere il procedimento della ricetta in questo video: https://www.youtube.com/watch?v=UHcLGKervc4&t=58s

 

METODO: 

  1. come prima cosa, prepara il burro nocciola: semplicemente, in un pentolino, fai fondere il burro a fuoco bassissimo e prosegui la cottura fino a quando diventa di colore dorato intenso e sprigiona un lieve profumo di nocciola. Una volta pronto, passalo attraverso un colino per eliminare eventuali residui bruciati e lascialo quindi raffreddare leggermente. Quando sarà tiepido, uniscici l’estratto di vaniglia.
  2. in una ciotola, combina tutti gli ingredienti secchi (sale, farina, amido di mais e bicarbonato). In un altro recipiente, mescola l’uovo intero ed il tuorlo insieme ai due tipi di zucchero. Aggiungi poi il burro intiepidito e, quando quest’ultimo sarà ben amalgamato, unisci anche gli ingredienti secchi, in circa 2-3 volte. Infine, amalgama anche le gocce di cioccolato e copri la ciotola con pellicola alimentare. Fai dunque raffreddare in frigorifero per almeno 4 ore (meglio tutto la notte).
  3. trascorso il tempo necessario, togli l’impasto dal frigo e, con l’aiuto di un dosa gelato o un cucchiaio, forma tante palline di circa 40 g l’una. Posiziona i biscotti su una teglia ricoperta con carta forno e ponili quindi in frigorifero. A questo punto, accendi il forno a 180°C. Quando il forno avrà raggiunto la giusta temperatura, disponi le palline su di una teglia foderata con carta forno, assicurandosi che le palline siano ben distanziate fra loro (tenderanno ad espandersi abbastanza in cottura). Cuoci i biscotti nel ripiano centrale per 12-14 minuti: devono assumere un lieve colore dorato solo lungo i bordi, mentre il centro deve rimanere  poco cotto. Una volta sfornati i cookies saranno molto morbidi: lasciali quindi sulla teglia fuori dal forno per 5 minuti (continueranno a cuocere) e poi trasferiscili su di una gratella per raffreddare completamente.

Consigli:

  1. il burro nocciola dona un sapore intenso a questi biscotti, rendendoli davvero deliziosi. Prepararlo non è affatto difficile, ma, se preferisci, puoi anche evitare questo passaggio e utilizzare semplicemente del burro fuso. Io, però, ti consiglio vivamente di provarlo.
  2. lo zucchero di grezzo di canna, il tuorlo e l’amido di mais rendono questi biscotti “extra chewy”, ovvero morbidi, umidi ed avvolgenti. Ad ogni modo, in Italia, lo zucchero grezzo (o light brown sugar) non è sempre reperibile: spesso però lo puoi trovare nei negozio bio o naturali.
  3. fai riposare l’impasto (possibilmente tutta la notte) e, poi, le palline in frigorifero per più tempo possibile: ciò non farà solo sì che i sapori diventino più intensi, ma eviterà anche che in cottura si allarghino troppo, divenendo piatti e duri.
  4. i cookies si mantengono per 10 giorni ben chiusi in una scatola di latta. Puoi fare l’impasto con anticipo e conservarlo in frigorifero per un massimo di 3 giorni oppure è possibile congelarli: dopo aver formato le palline, mettile su un vassoio a congelare e trasferiscile poi in un sacchetto. Una volta tolti i cookies dal freezer cuocili subito senza scongelarli, ci vorrà solo qualche minuto in più di cottura. Si mantengono congelati per circa 3 mesi.

 

Il colore del burro nocciola.

Il colore del burro nocciola.

 

Il composto di zucchero, uova e burro.

Il composto di zucchero, uova e burro.

 

Aggiungendo gli ingredienti secchi.

Aggiungendo gli ingredienti secchi.

 

L'impasto pronto per il riposo in frigorifero.

L’impasto pronto per il riposo in frigorifero.

 

Processed with VSCO with hb2 preset

 

Processed with VSCO with hb2 preset

 

 

Questo è il mio ricordo di NY, il mio modo di dire “ti voglio bene”; questa è la mia versione dei chocolate chip cookies, aspetto la tua.

XOXO Coker Girl.

 

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment