spaghetti alla carbonara – una ricetta, mille ricordi

La storia di questa ricetta inizia un anno fa, in quel di Roma. Ricordo ancora la Fraschetta di Castel Sant’Angelo, un dei locali più caratteristici che io abbia mai visto, dall’atmosfera indimenticabile, dove ho assaggiato la Carbonara più buona di sempre: cremosa, avvolgente, tempestata da croccanti striscioline di guanciale, semplicemente deliziosa.

 

 

Cambia l’ambientazione, ma la protagonista è sempre Lei: durante la settimana comunitaria, nella piccola cucina dell’oratorio abbiamo preparato 2 Kg di Carbonara; io, i miei amici e gli animatori, tutti insieme attorno al tavolo, tra risate e profumo di pancetta sfrigolante, abbiamo mangiato questa ricetta buonissima, che, però, andava ben oltre al semplice gusto: era l’episodio di una cena magnifica, indimenticabile, il racconto di una piccola grande famiglia.

O ancora quella volta che i nonni sono venuti a cena da me, proprio il giorno del #Carbonaraday. E allora con il guanciale che avevo preso durante il mio ultimo viaggio a Roma, con le uova di Mamma Botta e con dell’ottimo pecorino e pepe nero ho preparato questi spaghetti irresistibili.

Un solo boccone, mille ricordi: il croccante guanciale che mi ha riportata in quella locanda di Castel Sant’Angelo, la cremosità delle uova che mi ha trasportata indietro nel tempo alla Settimana comunitaria, per poi giungere all’episodio dei Nonni che mi dicono di aver assaggiato la Carbonara più buona di sempre.

Insomma, quel viaggio a Roma è stato solo l’inizio di un grande amore. Dopo aver incontrato diverse difficoltà, tra uova strapazzate e tradimenti con Mrs. Pancetta, abbiamo finalmente trovato la nostra strada: troppi ricordi insieme, una storia di pochi ingredienti di qualità, ma, soprattutto, di tantissimo amore.

“C&C: Carbonara e Cooker”: una storia d’amore che ha fatto appassionare decine di famigliari e amici. Presto su Netflix.

 

 

 

Una ricetta semplice, velocissima, dal sapore unico ed irresistibile: gli spaghetti trafilati a bronzo si avvolgono di una salsa cremosa e saporita, arricchita da croccante guanciale e profumato pepe nero. Pronto ad innamorarti?

 

Per 4 persone:

INGREDIENTI:

  • 320 g spaghetti n.5 trafilati al bronzo
  • 4 tuorli +  1 uovo intero
  • 50 g (2 cucchiai colmi) pecorino romano molto stagionato
  • 20 g (1 cucchiaio colmo) parmigiano reggiano molto stagionato (36 mesi)
  • 1 cucchiaino pepe nero in grani
  • 150 g guanciale
  • sale grosso per la pasta q.b.

METODO:

  1. come prima cosa, grattugia i formaggi e lasciali da parte. In un mortaio oppure utilizzando un batticarne, pesta poi i grani di pepe, sino ad ottenerne una polvere grossolana; riserva da parte. Taglia dunque il guanciale a fette di circa 1 cm e ricava poi delle listarelle di 1 cm.
  2. nel frattempo, porta ad ebollizione una pentola d’acqua, aggiungi del sale grosso (circa la metà della dose che normalmente utilizzeresti: saranno il formaggio ed i guanciale a dare la giusta sapidità) e tuffaci gli spaghetti.
  3. in una padella larga, unisci il guanciale. Accendi quindi il fornello a fuoco medio-basso e lascia cuocere il guanciale sino a quando la maggior parte del grasso si sarà sciolto e il guanciale risulterà croccante e colorito. Una volta pronto, rimuovilo dal fuoco, scolalo dal grasso aiutandoti con un colino e lascialo raffreddare da parte. Assicurati però di tenere da parte il grasso del guanciale.
  4. per il composto di uova e formaggio: in una ciotola capiente, aggiungi l’uovo, i tuorli, i due formaggi grattugiati, il pepe (quanto ne desideri tu), 1 tazzina di acqua di cottura della pasta e mescola immediatamente. A questo punto, aggiungi anche circa 2 cucchiai del grasso del guanciale, ricchissimo di sapore. Mescola subito.
  5. quando la pasta è cotta al dente, scola gli spaghetti riservando però un po’ di acqua di cottura. Unisci gli spaghetti alla ciotola con il composto di uova e mescola subito energicamente. Nel caso in cui sembrasse un po’ asciutta, aggiungi un goccio di acqua di cottura della pasta. Aggiungi infine anche il guanciale, mescola ancora e servi immediatamente, spolverizzando ogni piatto con ancora un pizzico di pepe.

Consigli:

  1. per questa ricetta, sono necessari davvero pochissimi ingredienti: per questo motivo, assicurati che siano tutti di ottima qualità.
  2. specialmente al Nord, il guanciale non si trova facilmente: in questo caso, usa pure la pancetta (ti prometto che non lo dirò a nessun romano ehehe).
  3. nel svolgimento della ricetta, assicurati di seguire ogni passaggio alla lettera, specialmente quando dico di mescolare immediatamente.

 

 

 

 

Recommended Posts

Leave a Comment