TORTA DELLE ROSE AL CIOCCOLATO – Imparare ad essere felici

Fuori c’è il sole e io sono felice.
Sono felice perché quando ci si sente tristi basta un raggio di Sole per vedere il mondo sotto un’altra luce, per notare colori nuovi, sfumature di rosso e arancione che accendono gli occhi.
Sono felice perché non mi serve nulla di particolare per capire quando la vita sia un dono prezioso, unico, che va apprezzato ogni giorno, di cui vale la pena innamorarsi. E per amarla, così come qualsiasi altra cosa, bisogna imparare a convivere con i momenti difficili per poi godere di quelli indimenticabili, sopportare la tempesta per poi respirare l’aria frizzante e ammirare l’arcobaleno.

Ci vuole tempo, pazienza, non è sicuramente facile, ma tanto, tanto gratificante: non si è semplicemente felici, si impara ad esserlo, giorno per giorno.

La vita, si sa, è un viaggio. E quando il cammino si fa tortuoso io amo addolcirlo, specialmente con una golosissima Torta delle rose al Cioccolato.

Un sofficissimo impasto di brioche che si lascia abbracciare da un ripieno al cioccolato golosissimo, il tutto reso ancora più delizioso da uno sciroppo aromatizzato: una ricetta che richiede un po’ di pazienza, ma che ripaga ogni singolo istante di attesa. La vie est belle e questo dolce la rende ancora più preziosa.

Cambia porzioni1 Quantità

Per l'impasto della brioche
 175 g latte intero, a temperatura ambiente
 12 g lievito di birra fresco
 350 g farina manitoba
 220 g farina tipo 1 oppure tipo 2
 3 g di fleur de sel
 85 g zucchero
 4 uova intere, a temperatura ambiente
 170 g burro, a temperatura ambiente e tagliato a cubetti
 1 scorza di arancia + i semini di una bacca di vaniglia
Per il ripieno
 180 g cioccolato fondente 72%, tritato
 85 g burro
 100 g zucchero a velo, setacciato
 40 g cacao amaro, setacciato
 pizzico di fleur de sel
 cucchiaino raso di cannella (opzionale)
Per lo sciroppo
 150 g acqua
 150 g zucchero
 1 bacca di vaniglia
 30 g rum (opzionale)

1

Per l’impasto della brioche: scalda il latte sino a quando sarà leggermente tiepido. Scioglici all’interno un cucchiaino di zucchero (prelevato dal totale) insieme al lievito di birra. Mescola e lascia riposare per circa 5 min. Nel frattempo, nella ciotola della planetaria munita di gancio, unisci le farine, lo zucchero restante, il pizzico di sale e mescola per incorporare. Aziona quindi la planetaria a velocità media e versa a filo il latte; poi procedi unendo le uova, una alla volta, aspettando che quella precedente sia stata ben assorbita prima di unire la successiva. Lascia quindi impastare a velocità media per 5 min., ricordandoti di raschiare le pareti della ciotola e di ribaltare l’impasto dopo un paio di minuti. Infine, mentre la planetaria lavora, aggiungi il burro precedentemente mescolato con la scorza d’arancia grattugiata, un cubetto per volta, aspettando che il precedente sia stato ben assorbito prima di unire il successivo. Anche qui, ricordati di raschiare le pareti della ciotola e di ribaltare l’impasto un paio di volte almeno. Questo passaggio richiede un po’ di tempo, circa 15 min., ma è fondamentale per sviluppare la maglia glutinica. L’impasto dovrà essere ben incordato, lucido, morbido ma comunque non appiccicoso. Trasferisci l’impasto in una ciotola precedentemente imburrata e lascialo riposare coperto con pellicola per 15 min. Trascorso questo tempo, dona qualche piega all’impasto (vedi consigli a fine ricetta). Copri nuovamente con pellicola e fai lievitare fino al raddoppio. Una volta lievitato, trasferisci l’impasto in frigo per almeno 2 h per farlo rassodare.

2

Per il ripieno: a bagno maria oppure al microonde, fai sciogliere il cioccolato insieme al burro, poi uniscici i restanti ingredienti poco alla volta e mescolando bene: dovrai ottenere una crema corposa e priva di grumi. Rimuovi dunque l’impasto dal frigorifero e trasferiscilo su una spianatoia ben infarinata. Stendilo in un rettangolo dello spessore di circa mezzo centimetro. Spalma il ripieno al cioccolato su tutta la superficie, in uno strato sottile, lasciando però qualche cm di margine. Inizia quindi ad arrotolare su se stessa la pasta, partendo dal lato più lungo e lasciando la chiusura rivolta verso il basso. Sigilla bene aiutandoti con un velo d’acqua per fare aderire i lembi. A questo punto, fai passare un filo di spago da cucina sotto il rotolo e, incrociando le estremità dello spago e tirando verso l’esterno, ricava delle girelle dello spessore di circa 2 dita. Trasferiscile poi in una tortiera a cerniera o in un cerchio da pasticceria del diametro di 24-26 cm, precedentemente imburrato e cospars di zucchero. Assicurati di distanziarle di circa 1 cm l’una dall’altra. Copri con pellicola e lascia lievitare fino al raddoppio.

3

Per la cottura: preriscalda il forno a 180°C e cuoci le girelle ormai lievitate per circa 30 min. o sino a quando saranno ben dorate. Nel frattempo, fai bollire per 2 min. tutti gli ingredienti per lo sciroppo. Una volta cotte e ancora roventi, irrora generosamente le girelle con lo sciroppo bollente. Passale quindi in forno per ancora 3 min., quindi sfornale e lasciale raffreddare.

Consigli
4

Per dare le pieghe all’impasto: semplicemente, prendi un’estremità dell’impasto (riposato e ancora all’interno della ciotola), tirali leggermente verso l’alto e poi riportali al centro della pasta. Ruota la ciotola di 90° gradi e fai lo stesso procedimento, fino ad ottenere nuovamente una forma sferica e l’impasto sarà liscio. Capovolgilo quindi in maniera che la superficie liscia sia verso l’alto e lascia lievitare.

5

Se preferisci, la lievitazione può avvenire in frigorifero per tutta la notte.

 

Ingredienti

Per l'impasto della brioche
 175 g latte intero, a temperatura ambiente
 12 g lievito di birra fresco
 350 g farina manitoba
 220 g farina tipo 1 oppure tipo 2
 3 g di fleur de sel
 85 g zucchero
 4 uova intere, a temperatura ambiente
 170 g burro, a temperatura ambiente e tagliato a cubetti
 1 scorza di arancia + i semini di una bacca di vaniglia
Per il ripieno
 180 g cioccolato fondente 72%, tritato
 85 g burro
 100 g zucchero a velo, setacciato
 40 g cacao amaro, setacciato
 pizzico di fleur de sel
 cucchiaino raso di cannella (opzionale)
Per lo sciroppo
 150 g acqua
 150 g zucchero
 1 bacca di vaniglia
 30 g rum (opzionale)

Indicazioni

1

Per l’impasto della brioche: scalda il latte sino a quando sarà leggermente tiepido. Scioglici all’interno un cucchiaino di zucchero (prelevato dal totale) insieme al lievito di birra. Mescola e lascia riposare per circa 5 min. Nel frattempo, nella ciotola della planetaria munita di gancio, unisci le farine, lo zucchero restante, il pizzico di sale e mescola per incorporare. Aziona quindi la planetaria a velocità media e versa a filo il latte; poi procedi unendo le uova, una alla volta, aspettando che quella precedente sia stata ben assorbita prima di unire la successiva. Lascia quindi impastare a velocità media per 5 min., ricordandoti di raschiare le pareti della ciotola e di ribaltare l’impasto dopo un paio di minuti. Infine, mentre la planetaria lavora, aggiungi il burro precedentemente mescolato con la scorza d’arancia grattugiata, un cubetto per volta, aspettando che il precedente sia stato ben assorbito prima di unire il successivo. Anche qui, ricordati di raschiare le pareti della ciotola e di ribaltare l’impasto un paio di volte almeno. Questo passaggio richiede un po’ di tempo, circa 15 min., ma è fondamentale per sviluppare la maglia glutinica. L’impasto dovrà essere ben incordato, lucido, morbido ma comunque non appiccicoso. Trasferisci l’impasto in una ciotola precedentemente imburrata e lascialo riposare coperto con pellicola per 15 min. Trascorso questo tempo, dona qualche piega all’impasto (vedi consigli a fine ricetta). Copri nuovamente con pellicola e fai lievitare fino al raddoppio. Una volta lievitato, trasferisci l’impasto in frigo per almeno 2 h per farlo rassodare.

2

Per il ripieno: a bagno maria oppure al microonde, fai sciogliere il cioccolato insieme al burro, poi uniscici i restanti ingredienti poco alla volta e mescolando bene: dovrai ottenere una crema corposa e priva di grumi. Rimuovi dunque l’impasto dal frigorifero e trasferiscilo su una spianatoia ben infarinata. Stendilo in un rettangolo dello spessore di circa mezzo centimetro. Spalma il ripieno al cioccolato su tutta la superficie, in uno strato sottile, lasciando però qualche cm di margine. Inizia quindi ad arrotolare su se stessa la pasta, partendo dal lato più lungo e lasciando la chiusura rivolta verso il basso. Sigilla bene aiutandoti con un velo d’acqua per fare aderire i lembi. A questo punto, fai passare un filo di spago da cucina sotto il rotolo e, incrociando le estremità dello spago e tirando verso l’esterno, ricava delle girelle dello spessore di circa 2 dita. Trasferiscile poi in una tortiera a cerniera o in un cerchio da pasticceria del diametro di 24-26 cm, precedentemente imburrato e cospars di zucchero. Assicurati di distanziarle di circa 1 cm l’una dall’altra. Copri con pellicola e lascia lievitare fino al raddoppio.

3

Per la cottura: preriscalda il forno a 180°C e cuoci le girelle ormai lievitate per circa 30 min. o sino a quando saranno ben dorate. Nel frattempo, fai bollire per 2 min. tutti gli ingredienti per lo sciroppo. Una volta cotte e ancora roventi, irrora generosamente le girelle con lo sciroppo bollente. Passale quindi in forno per ancora 3 min., quindi sfornale e lasciale raffreddare.

Consigli
4

Per dare le pieghe all’impasto: semplicemente, prendi un’estremità dell’impasto (riposato e ancora all’interno della ciotola), tirali leggermente verso l’alto e poi riportali al centro della pasta. Ruota la ciotola di 90° gradi e fai lo stesso procedimento, fino ad ottenere nuovamente una forma sferica e l’impasto sarà liscio. Capovolgilo quindi in maniera che la superficie liscia sia verso l’alto e lascia lievitare.

5

Se preferisci, la lievitazione può avvenire in frigorifero per tutta la notte.

TORTA DELLE ROSE AL CIOCCOLATO – Imparare ad essere felici

Questa è la mia versione della a Torta delle rose al Cioccolato, aspetto la tua.

XOXO Cooker Girl.