zuppa di zucca, fagioli e pancetta – una terapia per l’anima

Mi capita di fermarmi di colpo, come se mi fosse caduto addosso il peso della Terra, di un mondo a cui non voglio appartenere, a cui non voglio credere; un mondo di contraddizioni, ipocrisia, ingiustizia, talvolta capace di abbattere il mio innato ottimismo.

Notizie che mi lacerano il cuore, disintegrano le speranze, annebbiano il futuro. La sensazione di non sentirsi rappresentati, di non sapere come, di non potere reagire;

E quando alla comprensione e alla tolleranza si sostituisce il più semplice odio, quando l’ignoranza ed il pregiudizio vengono anteposti alla curiosità e all’umiltà, cresce in me un sentimento di rabbia, disgusto, estraniazione e desolazione: ma è esattamente lì che mi fermo.

Mi fermo e realizzo che sto giocando il Loro stesso gioco; e allora capisco che l’odio va combattuto con la cultura, i pregiudizi con il viaggio, la paura con la conoscenza.

Scelgo. Scelgo di non vivere da spettatrice, ma da protagonista della mia realtà; scelgo di intervenire nel bene e nel male; scelgo di ripudiare l’omertà, di abbattere i muri di silenzio, ma, al contrario, di alzare la voce, combattere per ciò in cui credo.

Scelgo di farmi sentire, di prendere una posizione.

Ed è quando nella mia mente si sovrappongono questi mille pensieri e sentimenti che sento la necessità di cucinare, di trovare conforto nello sfrigolio della pancetta, nella sinfonia del borbottio di una zuppa, specialmente se profuma d’autunno, riuscendo a colmare quei vuoti di speranza.

 

 

 

Una zuppa capace di scaldare il cuore e gli animi. Le erbe aromatiche incorniciano la consistenza della pancetta abbrustolita, delle nocciole tostate e dei morbidi fagioli; la zucca, poi, con la sua dolcezza abbraccia la noce moscata, completando questo primo delizioso.

Semplice, dagli ingredienti poveri, ma sorprendenti; proprio come gli ideali in cui credo: semplici, ma essenziali.

 

 

INGREDIENTI:

  • 200 g pancetta dolce a cubetti
  • 1 cipolla, tritata
  • 400 g zucca, pulita
  • 360 g (un barattolo/lattina) fagioli cannellini
  • 360 g (un barattolo/lattina) fagioli borlotti
  • erbe aromatiche (1 rametto di rosmarino, 2 foglie di alloro, 3 foglie di salvia)
  • 150 g nocciole tostate e tritata grossolanamente
  • 500 ml circa di brodo vegetale, caldo
  • sale, pepe, noce moscata, olio

METODO:

  1. In una pentola dai bordi alti (meglio se in ghisa o terracotta), aggiungi un cucchiaio di olio insieme alla pancetta. Poni sul fuoco a fiamma media e cuoci per circa 8 min, o sino a quando la pancetta avrà rilasciato tutto il suo grasso e avrà assunto un bel colore dorato. A questo punto, usando una schiumarola, rimuovi la pancetta e tienila da parte per il momento; assicurati però di lasciare il grasso in casseruola. Sempre a fuoco basso, aggiungi in casseruola la cipolla tritata, insieme al rametto di rosmarino sminuzzato, le foglie di salvia tritate e quelle di alloro intere. Cuoci per qualche minuto, nel frattempo taglia la zucca precedentemente pulita e senza buccia a cubetti di circa 1 cm;
  2. aggiungi la zucca in pentola, lascia insaporire per un paio di minuti, poi unisci anche i fagioli con tutto il loro liquido, mescola, unisci 2 mestoli di brodo, una bella macinata di pepe e di noce moscata. Lascia quindi sobbollire dolcemente per circa 15-20 min, o sino a quando la zucca sarà ben cotta. Aggiungi brodo quando necessario: la zuppa dovrà avere una consistenza corposa, senza essere troppo liquida. Giusto qualche minuto prima di servire, riunisci la pancetta insieme alle nocciole, mescola, fai insaporire per un paio di minuti e poi sei pronto a servire. Una mestolata di questa zuppa strepitosa, deliziosi crostini, un aghetto di rosmarino e un filo di olio e.v.o.

 

 

 

Gli ideali ci tengono vivi, ci rendono umani.

Questa è la mia versione della zuppa di zuppa di zucca, fagioli e pancetta, aspetto la tua.

XOXO Cooker Girl.

Recommended Posts

Leave a Comment