Impostazioni di stampa:

CRÈME BRULÉE – l’amour toujours

Cambia porzioni1 Quantità

Ci sono dei giorni in cui mi sveglio con l'irresistibile voglia di dolce. A volte è un desiderio al sapore di cioccolato, altre di crema al mascarpone, ma ieri era desiderio di infinità cremosità, dolcezza, golosità e vaniglia.

 200 g latte fresco intero
 200 g panna fresca
 4 tuorli
 50 g zucchero semolato
 1 baccello di vaniglia
 pizzico di sale
 zucchero semolato q.b. per caramellare la superficie
1

Preriscaldiamo il forno, modalità statica, a 120 gradi. Iniziamo prelevando i semini dalla bacca di vaniglia: tagliamola a metà in lunghezza e col dorso del coltello preleviamo la polpa. In un pentolino uniamo la vaniglia (semi e baccello), il sale, la panna e il latte. Facciamo sfiorare il bollore.
Da parte sbattiamo i tuorli con lo zucchero, giusto per amalgamare bene il tutto, senza montarli.
Quando il latte è a temperatura, lo aggiungiamo in tre volte ai tuorli, passandolo per un colino per eliminare il baccello ed eventuali pellicine, e mescolando sempre.
Unito tutto il latte, filtriamo nuovamente il composto, versandolo in una caraffa così che sia facile da versare nei pirottini.
Prendiamo allora 3-4 pirottini (a seconda di quanto composto vogliate mettere e a seconda della dimensione di quest'ultimi: io ho optato per 3 pirottini in cui ho inserito circa 150g di composto ciascuno) e distribuiamo il composto in modo uniforme.
Può succedere che in questa fase si creino delle bollicine sulla superficie dei pirottini, che è bene eliminare perché in cottura rimarrebbero e coagulerebbero. Possiamo quindi eliminarle passando velocemente il canèle sulla suoperficie, oppure togliendole con un cucchiaio o, ancora, lasciando riposare i pirottini una mezz'ora.
A questo punto siamo pronti ad infornare, disponendo i pirottini su una teglia. I tempi di cottura possono variare a seconda dell'altezza del pirottino e della quantità di composto: controllate dopo 50 min. Scuotete leggermente e delicatamente la teglia: il composto all'interno dei pirottini deve risultare rappreso e compatto lungo i bordi, mentre il centro dev'essere leggermente traballante. Proseguite la cottura fino a raggiungere questa consistenza (può variare dai 50 ai 70 min).

2

una volta cotte, sforniamole e lasciamole arrivare a temperatura ambiente. Avvolgiamo ciascun pirottino in pellicola e trasferiamoli in frigo almeno per 3 ore ( anche tutta la notte).
Giusto prima di servire, cospargiamo uniformemente la superficie di ogni pirottino con dello zucchero semolato e lo andiamo a caramellare usando un canèle. Io amo personalmente ripetere questo step due volte per una croccantezza massima (zucchero, canèle, zucchero, canèle). Lasciatele riposare 2 min, giusto il tempo che il caramello si rapprenda, poi andate a rompere questo delizioso specchio di zucchero.

Come conservarle:
3

Potete conservare in frigo la crème brulée cotta, non caramellata, ben avvolta in pellicola per un massimo di 2gg.